lunedì , 25 settembre 2017

Come utilizzare l’Area Riservata e la CARD servizi ENPAPI

ENPAPI, nel corso del 2014, ha inteso dare un segnale concreto per rendere il servizio verso i Professionisti iscritti più efficace e di più facile fruizione. E in questo senso che vanno interpretate le iniziative poste in essere, dalla riorganizzazione degli Uffici dell’Area Previdenza secondo il modello della “presa in carico” della posizione assicurativa, all’introduzione del nuovo servizio interno di contact center, che hanno trovato un positivo riscontro.

Il passo successivo si pone in attuazione di un principio di carattere programmatico che gli Organi dell’Ente hanno voluto inserire nell’articolo 20, comma l, del nuovo testo dello Statuto: L’Ente privilegia, ai fini della comunicazione e delle relazioni istituzionali con gli assicurati, modalità informatizzate e dematerializzate. Dal l gennaio 2014, tale modalità troverà applicazione esclusiva e generalizzata. Consiste, in concreto, nel potenziamento dei servizi che l’Ente mette a disposizione dei Professionisti iscritti attraverso l’area riservata del proprio sito internet istituzionale www.enpapi.it.

Con tale nuovo sistema è possibile accedere:

  • al proprio “Cassetto previdenziale” per:
    • consultare lo stato della propria posizione assicurativa
    • effettuare i versamenti dei contributi obbligatori in acconto ed a saldo
    • presentare le domande e/o le istanze di accesso alle prestazioni ed ai servizi erogati dall’Ente
    • sfogliare il proprio fascicolo previdenziale
  • alla propria casella PEC (Posta Elettronica Certificata) messa a disposizione dall’Ente gratuitamente e senza limiti di tempo
  • alla sezione dedicata alle Elezioni degli Organi dell’Ente per effettuare le operazioni di voto durante la sessione primaria.

I Professionisti iscritti possono utilizzare tutti questi servizi attraverso una chiave unica, consistente in una carta contenente i propri codici, quali credenziali per l’accesso all’area riservata, conseguendo notevoli risparmi di tempo e di costo. Tutti gli iscritti riceveranno in questi giorni, a questo riguardo, un kit contenete la CARD SERVIZI ENPAPI con le credenziali ed un DVD contenente una demo di presentazione dell ‘iniziativa. La spedizione del kit interessa i Professionisti contribuenti e non contribuenti – ossia coloro che al momento non svolgono attività libero-professionale – nonché i pensionati, poiché interessati alla gestione della propria posizione.

Accedere alla propria area riservata è facile, basta seguire alcuni semplici passi:

1 – Inserire il proprio Codice Fiscale

Come richiedere la CARD servizi ENPAPI

2 – Consultare il retro della CARD SERVIZI ENPAPI per individuare le cifre richieste

Come utilizzare l'Area Riservata e la CARD servizi ENPAPI

3 – Appare la schermata HOME con le relative sezioni di interesse. In particolare, le novità più rilevanti riguardano la sezione “Profilo“, nella quale è possibile effettuare direttamente modifiche
ai propri dati anagrafici, e la sezione “Richieste all’ENPAPI“, nella quale è possibile presentare le domande e/o le istanze di accesso alle prestazioni ed ai servizi erogati dall’Ente.

Come utilizzare l'Area Riservata e la CARD servizi ENPAPI - 2

Un ulteriore strumento a disposizione dell’iscritto è la possibilità di consultare e gestire le comunicazioni inviate dall’Ente attraverso la sezione “Corrispondenza”, nonché accedere direttamente
alla propria casella di Posta Elettronica Certificata (PEC).

Questo spazio postale virtuale assume in sé un forte carattere di innovazione ed ha l’ambizione di diventare il protagonista principale dell’area riservata. Questo nuovo strumento virtuale, infatti, abolisce e supera ogni diverso mezzo di comunicazione e consente, pertanto, di non utilizzare più la carta, risparmiando altresì le ingenti spese postali che il sistema tradizionale implica. Ne beneficia l’ambiente, ma anche le casse dell’Ente e, quindi, la ricchezza complessiva dei suoi iscritti.

E’ proprio così: il cassetto previdenziale ENPAPI diventa l’unico luogo dove sono depositate le comunicazioni in arrivo che, senza neanche bisogno di stamparle, l’iscritto può leggere e conservare, e, pertanto l’unica modalità di invio di corrispondenza da parte dell’Ente. Sarà un vero e proprio “domicilio digitale”, ossia il luogo virtuale dove ciascuno riceverà la propria corrispondenza, che
potrà consultare, leggere e gestire da qualunque posto del mondo, sia che si trovi a casa propria, sia che sia all’estero, sia che sia in vacanza, sia che abbia trasferito – una o più volte – la propria residenza o il proprio domicilio fisico. In questo modo, si andranno ad eliminare i disguidi postali, i ritardi di consegna, e sarà eliminato il rischio di smarrimento di documenti.

Nell’ambito dello spazio creato, l’iscritto avrà a disposizione anche il link alla propria casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) che l’Ente offre – già da anni – gratuitamente a tutti, così da poter rispondere senza ulteriori passaggi o apertura di pagine internet alla corrispondenza ricevuta nel proprio Cassetto virtuale.

Tutta questa strumentazione, tecnologicamente complessa ed avanzata, è semplice e di immediata accessibilità e gode delle più sicure garanzie di funzionamento e certificazione. I messaggi e i documenti saranno conservati in Server sicuri; i log di tracciabilità delle comunicazioni – a garanzia del loro esatto termine di consegna – saranno depositati e gestiti presso un provider terzo, garante della loro originalità e, soprattutto, della certificazione di notifica.

Per eventuali richieste di informazioni è possibile inviare una mail ai seguenti indirizzi:

card@enpapi.it
card@pec.enpapi.it

Commenti

Leggi anche

Tessera Professionale Europea: Come e dove richiederla

Da oggi 18 Gennaio 2016, come prescrive la Direttiva 2013/55/UE (art. 4), pubblicata il 17 …

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere gratuitamente tutte le notizie pubblicate sul sito del Collegio IPASVI di Frosinone.

Send this to friend