venerdì , 24 novembre 2017

POLICLINICO UMBERTO I. Concorso pubblico per 40 posti di Collaboratore Professionale Sanitario – Infermiere

05/05/2016 – BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO – N. 36 – Supplemento n. 1 – Concorso pubblico, per titoli ed esami, a n. 40 posti di Collaboratore Professionale Sanitario – Infermiere.

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n°40 del 20/05/2016

In esecuzione della deliberazione n. 276 del 29/03/2016 è indetto Concorso pubblico, per titoli ed esami, a n. 40 posti di Collaboratore Professionale Sanitario – Infermiere per l’assunzione a tempo indeterminato, ai sensi della disciplina concorsuale prevista dal Decreto del Presidente della Repubblica n. 220 del 27 marzo 2001.

Al presente bando si applicano le disposizioni previste dalla Legge n. 68 del 12/03/1999 e successivo regolamento di esecuzione (DPR n. 333 del 10/10/2000), nonché delle disposizioni stabilite dal D. Lgs. n. 66 del 15/03/2010 in materia di riserva dei posti per i volontari delle Forze Armate.

POLICLINICO UMBERTO I. Concorso pubblico per 40 posti di Collaboratore Professionale Sanitario – Infermiere

REQUISITI DI AMMISSIONE

Possono presentare la domanda di partecipazione alla presente procedura coloro che risultano essere in possesso dei requisiti sotto indicati:

Requisiti generali:

  • cittadinanza italiana, salvo le equiparazioni previste dalle leggi vigenti (italiani non appartenenti alla Repubblica), o cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, o loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello stato di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
  • idoneità fisica all’impiego e alle mansioni del profilo oggetto del bando. L’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego, con l’osservanza delle norme in tema di categorie protette, è effettuato a cura dell’Azienda prima dell’immissione in servizio;
  • non avere subito condanne penali e non avere procedimenti penali pendenti.

Requisiti specifici:

  • diploma di Laurea in Infermieristica afferente alla classe SNT/1 (abilitante alla professione sanitaria di infermiere professionale)
    ovvero
    Diploma Universitario in Scienze Infermieristiche, conseguito ai sensi dell’art. 6, comma 3, del D. Lgs. 30/12/92 n. 502 e successive modificazioni,
    ovvero
    diplomi e attestati conseguiti in base al precedente ordinamento riconosciuti equipollenti, ai sensi delle vigenti disposizioni, al diploma di Laurea o al Diploma Universitario ai fini dell’esercizio dell’attività professionale e dell’accesso ai pubblici concorsi
    ovvero
    titolo conseguito all’estero riconosciuto equipollente a quello italiano con Decreto del Ministero della salute (il decreto deve essere allegato alla domanda);
  • iscrizione al relativo albo professionale. L’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea o di paesi terzi, ove prevista, consente la partecipazione al concorso, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio;

I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea o di Paese non comunitario devono possedere i seguenti requisiti:

  • godere dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o di provenienza;
  • avere adeguata conoscenza della lingua italiana.

I cittadini di un Paese non comunitario devono possedere il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o essere titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria.

La partecipazione al concorso non è soggetta ai limiti di età ai sensi dell’art. 3, comma 6 della Legge n. 127/97.

Ai sensi della Legge n. 125/91 e ss.mm.ii. l’Azienda garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro.

Alla domanda dovrà essere allegato un curriculum formativo e professionale.

Non possono accedere all’impiego coloro che siano stati esclusi dall’elettorato attivo nonché coloro che siano stati dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile o interdetti da uffici pubblici in base a sentenza passata in giudicato ovvero licenziati a decorrere dal 02/09/1995, data di entrata in vigore del primo CCNL.

Tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel bando.

MODALITA’ E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

La domanda di partecipazione, redatta in carta semplice, secondo lo schema allegato, indirizzata al Direttore Generale, dovrà essere fatta pervenire, entro il termine perentorio delle ore 23,59, ora italiana, del 30° giorno dalla pubblicazione dell’estratto del presente bando di Concorso sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – IV Serie Speciale Concorsi, tramite Posta Elettronica Certificata PEC personale del candidato (non sono ammesse domande inoltrate tramite PEC istituzionali accreditate ad enti pubblici, privati ecc.) al seguente indirizzo: protocolloumberto1roma@legalmail.it. La domanda con i relativi allegati dovrà essere trasmessa in formato PDF unitamente ad una fotocopia del documento d’identità valido. Il messaggio dovrà avere per oggetto: “Concorso pubblico, per titoli ed esami, a n. 40 posti di Collaboratore Professionale Sanitario – Infermiere”.

L’Amministrazione non si assume alcuna responsabilità in caso di impossibilità di apertura dei files. Il canale della posta elettronica certificata potrà essere utilizzato a condizione che i documenti siano in formato previsto dalla normativa vigente (.pdf unico file) e firmato digitalmente oppure con firma autografa e scansione della documentazione compreso fronte/retro di un valido documento di identità. Al fine di garantire il corretto funzionamento della PEC aziendale in fase di ricezione dei messaggi, è ammesso inoltrare allegati a ciascuna trasmissione via PEC nel limite dimensionale di 30MB. Il mancato rispetto di tale limite esonera l’Azienda da ogni responsabilità circa la mancata ricezione entro il termini della documentazione inviata.

La validità di trasmissione e ricezione del messaggio di PEC è attestata rispettivamente dalla ricevuta di accettazione e dalla ricevuta di avvenuta consegna fornite dal gestore di posta elettronica ai sensi dell’art. 6 del DPR 11/02/2005, n. 268.

Ogni comunicazione verrà inviata al candidato tramite posta elettronica all’indirizzo PEC del candidato, considerato valido ad ogni effetto giuridico.

La data di presentazione della domanda è attestata dalla ricevuta di accettazione.

Non si considereranno valide:

  • Domande inviate da casella di posta semplice/ordinaria del candidato o di altra persona;
  • Domande inviate da casella di posta elettronica certificata (PEC) intestata ad altra persona che non sia il candidato;
  • Domande inviate ad altra casella di posta elettronica dell’Azienda.

La domanda deve essere firmata. Ai sensi dell’art. 39, comma 1, del DPR n. 445 del 25/12/2000, non è richiesta l’autentica di tale firma.

Il termine per la presentazione della domanda è perentorio. La presentazione o la riserva di invio successivo è priva di effetto. Sono considerate nulle tutte le domande pervenute oltre il termine previsto.

L’eventuale riserva di invio successivo di documenti o titoli, è priva di effetti e i documenti o i titoli, inviati successivamente alla scadenza del termine per la presentazione delle domande, non saranno presi in considerazione.

FORMULAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE AL CONCORSO

Nella domanda, redatta secondo lo schema esemplificativo allegato, il candidato deve dichiarare sotto la propria personale responsabilità, consapevole delle conseguenze penali derivanti nell’ipotesi di dichiarazioni mendaci ai sensi del D.P.R. 445 del 28/12/2000 quanto segue:

  1. nome e cognome (le donne coniugate dovranno indicare il cognome da nubile);
  2. data, luogo di nascita e residenza;
  3. di possedere la cittadinanza italiana o la cittadinanza di uno Stato membro dell’U.E., OVVERO
    • di non avere la cittadinanza di uno stato membro dell’U.E. ma di essere familiare di un cittadino di uno stato membro dell’U.E. e di essere in possesso del diritto di soggiorno o diritto permanente (allegare copia della Carta di soggiorno rilasciata dal Ministero dell’Interno ai sensi del D.Lgs. n. 30 del 06.02.2007), OVVERO
    • di essere cittadino di Paesi Terzi con permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (allegare copia di tale documento) OVVERO
    • di essere titolare dello status di rifugiato o di protezione sussidiaria (allegare copia del documento attestante il possesso di tali requisiti);
  4. il comune nelle cui liste elettorali è iscritto ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
  5. le eventuali condanne penali riportate (in caso negativo dichiararlo espressamente);
  6. i titoli accademici e di studio posseduti con l’indicazione della sede, data e denominazione completa degli istituti presso i quali i titoli sono stati conseguiti;
  7. la regolare iscrizione al relativo Albo professionale;
  8. i servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e le eventuali cause di cessazione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
  9. gli eventuali servizi prestati nel profilo professionale oggetto del concorso presso privati convenzionati, ospedali classificati o privati non convenzionati con tutte le specificazioni del caso;
  10. gli eventuali titoli comprovanti il diritto di riserva o preferenza nella nomina (ai sensi dell’art. 5 del D.P.R. n. 487 del 09/05/1994 e successive modifiche in quanto compatibili), con le relative motivazioni dettagliate (la mancata espressa dichiarazione nella domanda di partecipazione al concorso, comporterà l’esclusione dal relativo beneficio);
  11. la dichiarazione di essere fisicamente idoneo allo svolgimento delle mansioni relative all’incarico.
  12. l’indicazione, in caso di candidato portatore di handicap, ai sensi dell’art. 20 della L. n. 104/92, dell’eventuale necessità di tempi aggiuntivi, nonché dell’ausilio necessario in relazione al proprio handicap;
  13. i cittadini degli altri Stati di avere un’adeguata conoscenza della lingua italiana;
  14. la lingua straniera su cui sostenere la verifica della conoscenza, tra quelle indicate dal bando di concorso, ovvero inglese o francese;
  15. l’autorizzazione, ai sensi del D. Lgs. n. 196/2003, all’Azienda Policlinico Umberto I al trattamento dei propri dati personali finalizzato agli adempimenti per l’espletamento della procedura selettiva. I dati forniti dai candidati saranno raccolti presso la struttura interessata per le finalità di gestione della selezione. Il conferimento dei dati è comunque obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione alla selezione, pena l’esclusione;
  16. l’indirizzo di posta elettronica certificata presso il quale deve essere fatta ogni necessaria comunicazione, nonché il numero telefonico.

L’aspirante ha l’obbligo di comunicare eventuali variazioni di indirizzo all’Azienda Policlinico Umberto I. L’Amministrazione non si assume alcuna responsabilità in caso di mancato o ritardato recapito di comunicazioni dirette ai candidati, da imputarsi ad omessa o tardiva segnalazione da parte degli stessi di variazione di dell’indirizzo di posta elettronica indicato sulla domanda.

DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA DI AMMISSIONE

Il candidato deve allegare i seguenti documenti:

  1. titoli attestanti il possesso dei requisiti suindicati;
  2. i cittadini non appartenenti all’Unione Europea devono allegare la documentazione indicata al punto 3 del paragrafo “Formulazione della domanda di ammissione al concorso” attestante il requisito di cui al primo punto dei “Requisiti generali di ammissione”;
  3. provvedimento di riconoscimento del Ministero della Salute dei titoli di studio conseguiti all’estero;
  4. per i cittadini di Paese non comunitario il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (art. 9 del D.Lgs. n. 286 del 25/07/1998) e passaporto in corso di validità o altro documento equipollente;
  5. eventuali titoli che ritenga opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito (stati di servizio, pubblicazioni, corsi, titoli di studio, attività di docenza);
  6. curriculum formativo e professionale, datato e firmato, che, qualora contenga dichiarazioni sostitutive di certificazione e di atto notorio, deve recare all’inizio la seguente formula: “Il sottoscritto, , ai sensi degli artt. 46 e 47 D.P.R. n. 445/2000, consapevole delle sanzioni penali previste dall’art. 76 D.P.R. n. 445/2000 nel caso di mendaci dichiarazioni, falsità negli atti, uso o esibizione di atti falsi o contenenti dati non più rispondenti a verità, dichiara che quanto di seguito riportato in relazione alla domanda di partecipazione al Concorso pubblico, per titoli ed esami, a n. 40 posti di Collaboratore Professionale Sanitario – Infermiere, corrisponde a verità”;
  7. elenco dettagliato dei documenti e dei titoli allegati (numerati progressivamente in relazione al corrispondente documento), datato e firmato, che deve recare, all’inizio, la seguente formula: “Il sottoscritto, , ai sensi degli artt. 46 e 47 D.P.R. n. 445/2000, consapevole delle sanzioni penali previste dall’art. 76 D.P.R. n. 445/2000 nel caso di mendaci dichiarazioni, falsità negli atti, uso o esibizione di atti falsi o contenenti dati non più rispondenti a verità, dichiara che le copie dei sotto-elencati documenti allegati alla propria domanda di partecipazione al Concorso pubblico, per titoli ed esami, a n. 40 posti di Collaboratore Professionale Sanitario – Infermiere, sono conformi agli originali”;
  8. copia fotostatica di un documento di riconoscimento in corso di validità su cui deve essere apposta la propria firma leggibile.

I titoli possono essere prodotti:

  • in copia fotostatica con dichiarazione, datata e firmata, dal tenore letterale indicato nell’allegato n. 2;
  • mediante autocertificazione nei casi e nei limiti previsti dalla normativa vigente.

Si precisa che ai sensi dell’art. 40, comma 1, del DPR n. 445/2000, così come modificato dall’art. 15 della Legge n. 183 del 12 novembre 2011, “Le certificazioni rilasciate dalla pubblica amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide e utilizzabili solo nei rapporti tra privati. Nei rapporti con gli organi della pubblica amministrazione e i gestori di pubblici servizi i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni di cui agli artt. 46 e 47”. Pertanto qualunque eventuale titolo prodotto in copia potrà costituire oggetto di valutazione solo se accompagnato da relativa autocertificazione da compilarsi in conformità agli schemi scaricabili dal sito istituzionale.

I candidati dovranno allegare alla domanda la ricevuta del bonifico di € 10,00 a favore dell’Azienda Policlinico Umberto I sul conto corrente Unicredit S.p.A. codice IBAN IT74M0200805335000400022853Codice BIC SWIFT: UNCRITM1B48Codice Ente 9003693, indicando sulla causale dello stesso bollettino “Partecipazione Concorso pubblico Infermiere”, quale contributo non rimborsabile, per la partecipazione al concorso stesso.

AUTOCERTIFICAZIONE

Nella dichiarazione sostitutiva di certificazione devono essere descritti analiticamente tutti gli elementi necessari all’esatta individuazione del titolo: la dichiarazione incompleta non sarà tenuta in considerazione.

In particolare, con riferimento al servizio prestato, la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, resa con le modalità sopraindicate, dovrà contenere l’esatta denominazione dell’Ente presso il quale il servizio è stato prestato, la qualifica, il tipo di rapporto di lavoro (tempo indeterminato, determinato, part-time, ecc.), l’orario di lavoro, le date di inizio e conclusione del servizio prestato nonché le eventuali interruzioni (aspettativa senza assegni, sospensione cautelare, ecc.) e quant’altro necessario per valutare il servizio stesso. Anche nel caso di autocertificazione di periodi di attività svolta in qualità di borsista, di docente, di incarichi libero-professionale ecc. occorre indicare con precisione tutti gli elementi indispensabili alla valutazione (tipologia e monte ore mensile dell’attività, indicazione precisa (giorno, mese, anno) di inizio e fine attività, sede di svolgimento della stessa).

Per i periodi di servizio prestati all’estero presso organismi internazionali, valutabili nei titoli di carriera ai sensi dell’art. 22 del DPR n. 220/01, è necessario che gli interessati specifichino la data di inizio e dell’eventuale cessazione, eventuali interruzioni del rapporto di impiego, i motivi di cessazione, il profilo professionale di inquadramento. Il predetto servizio dovrà avere ottenuto, entro la data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso, il necessario riconoscimento, al fine della valutazione, rilasciato dalle competenti autorità ai sensi della normativa vigente (indicare estremi del provvedimento di riconoscimento). Per i periodi di effettivo servizio militare di leva, di richiamo alle armi, di ferma volontaria e di rafferma, prestati presso le Forze armate, valutabili nei titoli di carriera ai sensi dell’art. 20, comma 2, del DPR 220/01, è necessario che gli interessati specifichino, oltre all’esatto periodo di servizio prestato, anche con quale mansione sia stato svolto il servizio stesso (riconducibile al profilo professionale di infermiere ovvero altro profilo).

Per i periodi di servizio prestati presso gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico di diritto privato, ai fini della relativa valutazione, nell’autocertificazione dovrà essere attestato se detti Istituti abbiano provveduto o meno all’adeguamento dei propri ordinamenti del personale come previsto dall’art. 25 del DPR 761/79, in caso contrario saranno valutati per il 25% della rispettiva durata.

Le autocertificazioni attestanti il servizio prestato presso Case di Cura private devono espressamente contenere l’indicazione del regime di accreditamento con il SSN; in assenza di tale indicazione il servizio prestato non sarà considerato nei titoli di carriera ma eventualmente nel curriculum formativo e professionale.

La dichiarazione sostitutiva relativa alla partecipazione a corsi, convegni, congressi o seminari, dovrà indicarne oggetto, società o ente organizzatore, data, luogo e durata di svolgimento, partecipazione in qualità di uditore o relatore e se era previsto l’esame finale.

La dichiarazione sostitutiva relativa allo svolgimento di attività di docenza, dovrà indicare: titolo del corso, società o ente organizzatore, date in cui è stata svolta l’attività di docenza, numero di ore di docenza svolte.

Le pubblicazioni dovranno essere edite a stampa e dovranno essere prodotte in copia fotostatica con dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, datata e firmata. Non possono essere valutate le pubblicazioni dove non risulti l’apporto del candidato.

Non saranno valutati i titoli non debitamente autocertificati o presentati oltre il termine di scadenza, né saranno prese in considerazione copie di documenti non complete di dichiarazione rilasciata ai sensi del DPR n. 445/2000. L’eventuale riserva di invio successivo di documento è priva di effetto.

Non saranno presi in considerazione documenti o titoli che i candidati abbiano allegato a domande di partecipazione ad altri avvisi o concorsi indetti dall’Azienda.

L’Azienda si riserva la facoltà di richiedere integrazioni, rettifiche e regolarizzazioni di documenti che si riterranno legittimamente attuabili.

La domanda ed i documenti allegati non sono soggetti all’imposta di bollo.

L’Azienda si riserva la facoltà di procedere a controlli a campione per accertare la veridicità delle dichiarazioni sostitutive. Le dichiarazioni mendaci e false sono punite penalmente ai sensi del DPR n. 445/00.

AMMISSIONE/ESCLUSIONE

L’ammissione e/o l’eventuale esclusione sarà disposta con delibera del Direttore Generale e i nominativi degli ammessi ed esclusi dalle prove saranno pubblicati nel sito aziendale nella sezione “Bandi di concorso”. Tale pubblicazione varrà come notifica ai candidati.

L’amministrazione può disporre in ogni momento, con provvedimento motivato, l’esclusione dal concorso per difetto dei requisiti di ammissione prescritti dal bando.

COMMISSIONE ESAMINATRICE

La Commissione esaminatrice sarà nominata, con successivo e separato atto deliberativo, in ottemperanza a quanto disposto dal DPR n. 220 del 27/03/2001 e nel rispetto di quanto disposto dall’art. 35-bis del D.Lgs. n. 165/01 “Prevenzione del fenomeno della corruzione nella formazione di commissioni e nelle assegnazione agli uffici”.

L’Amministrazione si riserva la possibilità di costituire apposite sottocommissioni, secondo le modalità previste dal DPR n. 220/2001.

CONVOCAZIONE DEI CANDIDATI E PRESELEZIONE

In caso di numero elevato dei candidati, l’Azienda si riserva la possibilità di prevedere una prova preselettiva mediante la somministrazione di test a risposta multipla e/o a risposta sintetica volti ad indagare, in riferimento alla posizione ed al profilo oggetto del concorso, il livello di cultura generale e/o le capacità di analisi, sintesi, logicità del ragionamento, soluzione dei problemi e/o le abilità logico-matematiche, espressivo-linguistiche e/o le conoscenze tecnico-professionali riferite al profilo messo a concorso. Nel caso, detta prova si svolgerà prima dell’ammissione dei candidati. Il punteggio riportato nella preselezione non concorre alla formazione del voto finale di merito. Saranno ammessi a sostenere la prova scritta i candidati collocati nella graduatoria entro i primi 1000 posti. Saranno altresì ammessi i candidati classificati ex aequo nell’ultima posizione.

Il diario dell’eventuale prova preselettiva e della prova scritta sarà pubblicato nel sito www.policlinicoumberto1.it nella sezione “Bandi di concorso”, non meno di quindici giorni prima dell’inizio delle prove medesime.

Ai candidati che conseguono l’ammissione alle prove pratica e orale verrà data comunicazione con l’indicazione del voto riportato nella prova scritta mediante pubblicazione nel sito www.policlinicoumberto1.it nella sezione “Bandi di concorso”.

L’avviso per la presentazione alla prova pratica e orale sarà pubblicato nel sito www.policlinicoumberto1.it nella sezione “Bandi di concorso”, non meno di venti giorni prima dell’inizio delle prove medesime.

In relazione al numero dei candidati la commissione può stabilire l’effettuazione della prova orale nello stesso giorno di quello dedicato alla prova pratica. In tal caso la comunicazione della avvenuta ammissione alla prova stessa sarà dato al termine della effettuazione della prova pratica. Le suddette convocazioni con l’indicazione della data, dell’ora e del luogo di svolgimento costituiscono a tutti gli effetti formale notifica nei confronti dei candidati ammessi alla procedura in parola.

Il risultato della valutazione dei titoli sarà affisso nel locale adibito alla prova orale prima dell’effettuazione della prova.

All’atto della presentazione per sostenere le prove d’esame, i candidati dovranno esibire un documento d’identità valido.

I candidati che non si presenteranno a sostenere le prove d’esame nel giorno, nell’ora e nella sede stabiliti saranno dichiarati decaduti dal concorso, qualunque sia la causa dell’assenza anche se non dipendente dalla loro volontà.

MODALITA’ DI SELEZIONE

La durata delle singole prove e le modalità di svolgimento delle stesse sono stabilite dalla commissione, con l’osservanza delle norme vigenti in materia.

Gli esami consisteranno, ai sensi dell’art. 43 del D.P.R. 220/2001, nelle seguenti prove:

  • Prova scritta: su argomenti scelti dalla Commissione attinenti la materia oggetto del concorso; la prova scritta potrà consistere anche nella soluzione di quesiti a risposta sintetica;
  • Prova pratica: consistente nell’esecuzione di tecniche specifiche relative alla materia oggetto del concorso o nella predisposizione di atti connessi alla qualificazione professionale richiesta;
  • Prova orale: sulle materie della prova scritta e pratica, elementi di informatica, verifica della conoscenza almeno a livello iniziale di una lingua straniera (a scelta del candidato tra inglese o francese).

PUNTEGGI PER TITOLI E PROVE D’ESAME

Ai sensi dell’art. 8 punto 3 del D.P.R. 220/2001 i punteggi per i titoli e le prove d’esame sono complessivamente 100 punti così ripartiti:

  • 30 punti per i titoli
  • 70 punti per le prove d’esame

I punti per le prove d’esame sono così ripartiti:

  • 30 punti per la prova scritta;
  • 20 punti per la prova pratica;
  • 20 punti per la prova orale.

Il superamento della prova scritta, e quindi l’ammissione alla prova pratica, è subordinata al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 21/30.

Il superamento della prova pratica e della prova orale è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici di almeno 14/20; l’ammissione alla prova orale è dipendente dal conseguimento, nella prova pratica, del punteggio minimo previsto.

I punti per la valutazione dei titoli sono ripartiti fra le seguenti categorie:

  • titoli di carriera: 10
  • titoli accademici e di studio: 3
  • pubblicazioni e titoli scientifici: 3
  • curriculum formativo e professionale: 4

GRADUATORIA

La graduatoria dei candidati idonei sarà formulata dalla Commissione esaminatrice, tenuto conto degli eventuali titoli comprovanti il diritto di riserva o preferenza presentati dai candidati con la domanda di partecipazione secondo quanto previsto dall’art. 5 del D.P.R. n. 487/94.

E’ escluso dalla graduatoria il candidato che non abbia conseguito in ciascuna delle prove d’esame la prevista valutazione di sufficienza.

La graduatoria di merito sarà approvata con deliberazione del Direttore Generale dell’Azienda Policlinico Umberto I e sarà pubblicata nel sito aziendale www.policlinicoumberto1.it nella sezione “Bandi di concorso” nonché sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio.

I vincitori saranno invitati ad assumere servizio entro i termini stabiliti dalla normativa contrattuale vigente e dalle norme regionali. Ai fini giuridici ed economici l’assunzione decorrerà dalla data dell’effettiva immissione in servizio.

ADEMPIMENTI DEI CONCORRENTI E DEI VINCITORI

Il candidato dichiarato vincitore sarà invitato dall’Azienda Policlinico Umberto I alla sottoscrizione del contratto individuale di lavoro.

L’Azienda, verificata la sussistenza dei requisiti, procederà alla stipula del contratto nel quale sarà indicata la data di presa servizio. Gli effetti economici decorreranno dalla data di effettiva presa servizio. L’accertata carenza di uno dei requisiti prescritti per l’assunzione, determinerà la risoluzione immediata del rapporto di lavoro. Il rapporto di lavoro di cui trattasi, disciplinato dal C.C.N.L. del Comparto Sanità vigente per tempo, ha carattere di esclusività.

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Ai sensi del D. Lgs. 196/03 e ss.mm.ii, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso l’Unità Operativa Complessa Amministrazione del Personale dell’Azienda Policlinico Umberto I, per le finalità di gestione dell’avviso e saranno trattati presso una banca automatizzata anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro per le finalità inerenti la gestione del rapporto medesimo.

Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l’esclusione dall’avviso. Le medesime informazioni potranno essere comunicate unicamente alle amministrazioni pubbliche direttamente interessate alla posizione giuridico – economica dei candidati.

Gli interessati godono dei diritti di cui alla citata legge, tra i quali figura il diritto di accesso ai dati che li riguardano, nonché alcuni diritti complementari tra cui il diritto di far rettificare, aggiornare, completare o cancellare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge, nonché il diritto di opporsi al trattamento per motivi legittimi. Tali diritti potranno essere fatti valere nei confronti dell’Azienda Policlinico Umberto I. Responsabile del Trattamento dei Dati è il Direttore della UOC Amministrazione del Personale.

PRECISAZIONI E RISERVE DA PARTE DELL’AZIENDA

Con la partecipazione al concorso è implicita da parte dei candidati l’accettazione di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente bando.

Il presente bando sarà integralmente pubblicato sul sito internet aziendale all’indirizzo www.policlinicoumberto1.it nella sezione “Bandi di concorso” nonché sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio e per estratto sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

L’Amministrazione si riserva la facoltà di revocare, sospendere o modificare in tutto o in parte il presente bando per motivi di pubblico interesse o di opportunità, dandone la pubblicità nei modi previsti dalle vigenti disposizioni di legge, escludendo per i candidati qualsiasi pretesa o diritto.

L’Amministrazione si riserva, altresì, la facoltà di non procedere all’assunzione in relazione all’intervento di particolari vincoli legislativi, regolamentari, finanziari e organizzativi.
Per quanto non previsto dal presente bando, si fa riferimento al D.P.R. n. 220/01 ed alle vigenti disposizioni di legge.

Per eventuali chiarimenti, gli interessati potranno rivolgersi all’Unità Operativa Complessa Amministrazione del Personale di questa Azienda – Ufficio Stato Giuridico, Mobilità e Concorsi – Viale del Policlinico, 155 nei giorni da lunedì a venerdì – ore 10,00 – 12,00 telefono 06/49977708, 06/49977709, 06/49977712, 06/49977715, 06/49977716.

Commenti

Leggi anche

Avviso Pubblico di mobilità regionale tra Aziende ed Enti del Servizio Sanitario laziale

In esecuzione della deliberazione n.641 del 12/10/2016 è indetto presso il Policlinico Tor Vergata, ai …

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere gratuitamente tutte le notizie pubblicate sul sito del Collegio IPASVI di Frosinone.

Send this to friend